Ragioni di bellezza: dialoghi e letture di poesia

25 febbraio, ore 17.00 (Sala Collezioni)

Secondo incontro
Dialoghi tra memoria e oblio. Bellezza e poesia dei personaggi del mito

A cura di Girolamo Guerrisi

Il confine tra memoria e oblio è confine d’ogni storia, d’ogni storia che siamo.
Il mito è il confine, che dalle antichità del suo tempo mette in scena i nostri sguardi sui volti del mondo, che sono specchio e maschera, “persona” che si tuffa coi suoi segreti d’anima: mancanze e attese, eclissi e speranze.
E il mito si fa “poiesis”. Vissuta d’immagini e metafore, simboli accolti o solo raccolti, riproposti a sprazzi, a ritagli di forbici improvvise, a colpi di flash sui crogioli della parola: vissuta anche di resti a luce spenta.
Per questo la “poiesis” è volutamente incompiuta, è solo il rischio d’una proposta per andare oltre, un percorso offerto a uno sguardo nuovo, un altro, per ricomporsi ancora a “sacralità laica”, e rinascere a raccontar la fantasia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: