Canta(R)storie 2

Proseguendo il discorso iniziato nel precedente articolo su storie, filastrocche e libri musicali per i più piccini, abbiamo pensato di segnalare possibili percorsi di ascolto finalizzati all’instaurare una relazione sonora tra adulto e bambino fondata sull’interazione emotiva e lo scambio di sensazioni e percezioni che solo la musica può offrire.
Per potervi godere al meglio quest’esperienza, vi consigliamo di ritagliarvi un momento apposito da dedicare esclusivamente ad un ascolto “attivo”, dove anche il diretto contatto fisico con il vostro bambino vi aiuterà nello scambio di emozioni e sensazioni.
Prestando attenzione ai bimbi durante e dopo gli ascolti, si può chiaramente notare come e quanto i diversi brani li coinvolgano e li stimolino nello sviluppo di reazioni personali e diversificate tra movimenti del corpo e espressioni sonore.
Mentre per la maggior parte delle nostre esperienze di ascolto sarebbe più corretto parlare di ri-ascolto (quante volte abbiamo ascoltato il nostro brano, la nostra canzone preferita?) o comunque di un tipo di fruizione filtrata e “guidata” da abitudini ed esperienze precedenti, per un bambino tutto è nuovo e ogni esperienza è totalizzante e proprio per questo estremamente preziosa.

Ecco, dunque, tra il vasto posseduto della nostra biblioteca, alcuni suggerimenti di emozioni sonore con le collocazioni del materiale della fonoteca. Per alcuni dei CD proposti, abbiamo segnalato quelle tracce che maggiormente ci sono sembrate adatte a questa esperienza di ascolto attivo e che, in verità, ci sono piaciute di più!

Come primo assaggio, un viaggio tra balli e danze che catturano l’attenzione e invitano al movimento:

Ungarische Tanze = Hungarian Dances / Johannes Brahms (in particolare le tracce :
1, 5, 6, 18, 21), alla coll. 98.F.81

Danze e walzer / Strauss, alla coll. 00.F.17.1 e 10.F.120.1

Suite di balletto – Schiaccianoci / Pyotr Il’yich Tchaikovsky  (soprattutto la Danza
Araba, la Danza Russa e la Danza Cinese), alle coll. CLA.F.98-99/1 e 13.F.486.2

Sheherazade, Capriccio spagnolo / Nikolay Rimsky-Korsakov (Alborada) AMAF.317

Boléro ; La valse ; Pavane ; Rapsodie espagnole ; Ma mère l’oye ; Daphnis et Chloé/ Maurice Ravel (qualche minuto del Bolero), alle coll. 10.F.105.1 e 88.F.205/7

Peer Gynt / Edvard Grieg (Nell’antro del re della montagna, Danza araba, Danza di
Anitra), alle coll. 90.F.54, 13.F.506.1-2, 03.F.371.3

The Rite of Spring = La Sagra della Primavera / Igor Stravinsky (Adorazione della terra, Il saggio, Danza della terra), alle coll. 11.P.113, 16.N.2.1.2

Tra i tanti temi che da sempre incuriosiscono e divertono grandi e piccini, poi, una piccola raccolta sugli animali:

Festino nella sera del giovedì grasso… / Adriano Banchieri (Contrappunto bestiale
alla mente), alla coll. MC.1209

Duetto dei gatti / Gioachino  Rossini, alle coll. 93.F.90 e MC.497

Meddle / Pink Floyd (“Seamus”), coll. ML.110b

Sonate per violino / Heinrich Ignaz Franz Biber  (Sonata rapresentativa), coll. MC.1683

Le Carnaval des Animaux / Camille Saint-Saens, coll. 01.F.164

Proseguiamo con alcune indicazioni di ascolti più strettamente classici:

Serenata notturna, W.A. Mozart, coll. 07.F.276

Sinfonia dei giocattoli – Schlittenfahrt / Leopold Mozart, coll. 06.F.232 e 01.F.165

Musica sull’acqua / Friedrich Haendel, coll. 02.N.2

Quattro Stagioni – Concerto Tempesta di mare / Antonio Vivaldi, coll. 13.F.389.1, 17.F.1180 e 15.F.4787

Qui un occhio di particolare riguardo al pianoforte:

Quadri di un’esposizione (versione per pianoforte) / Modest Mussorgskij
(Promenade, Balletto dei pulcini, Samuel Goldenberg e Schmuyle), coll. AMA.F.310 e CLA.F.172

Etudes – Images I e II serie – Children’s corner / Claude Debussy (Doctor
Gradus ad Parnassum, Jumbo’s Lullaby, The snow is dancing, Catwalk), coll. CLA.F.158.159.1

E per concludere, torniamo alla collana di libri di cui via avevamo già parlato nell’articolo precedente, “Ma che Musica!”. Abbiamo pensato di scegliere tra i tanti diversi ascolti proposti dagli autori alcune delle tracce che maggiormente ci sono piaciute:

Dal primo volumetto “Ma che musica… in dolce attesa!” le tracce 6 (Dirait-on di M. Lauridsen) e 12 (Speigel im Spiegel di A. Part), brani molto lenti e soffusi che portano dolcemente alla calma e conciliano il riposo.
Da “Ma che musica! 1” le tracce 6 (Rondò per fiati di C.M von Weber), 12 (Scherzo-Intermezzo di C. Debussy), 13 (Vivo da Pulcinella di I. Stravinsky) e 15 (Playful Pizzicato di B. Britten). Ascolti allegri e frizzanti per giocare e ridere insieme.
Dal terzo volume “Ma che musica! 2” una serie di brani particolari: le tracce 4 (Scherzetto per arpa di J. Ibert), 5 (Toccata di H. Villa-Lobos), 7 (Sun Dance di E. Elgar), 8 (A-Tisket, A-Tasket, melodia tradizionale cantata da Ella Fitzgerald) e 11 (Il volo del calabrone di N. A. Rimsky-Korsakov).
Per finire, dall’ultimo “Ma che musica! 3” le tracce 5 (Tuileries di M. Mussorgsky), 7 (Ne vedime ne sentime di I. Fontana) e 8 (Sicilienne di G. Faurè).

Naturalmente le possibilità di ascolto non si esauriscono in questa breve lista qui proposta, qualsiasi brano o genere musicale può essere un ottimo esercizio di ascolto attivo, dove l’elemento più importante è il piacere dell’esperienza e della condivisione. Fate ascoltare al vostro bambino ciò che piace ascoltare a voi e il successo sarà garantito!

Vi aspettiamo quindi in fonoteca per ulteriori consigli e suggerimenti.
Intanto, buon ascolto!

Carla e Sofia

 

 

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: