Contrappunto n. 2

"Questa volta successe una cosa davvero fantastica. Aveva suonato appena le prime tre quattro note che la bestia cominciò a muovere i baffi. Si tirò su al massimo della sua altezza, piegò la testa da un lato, poi dall'altro, e prese a guardare nel vuoto con una specie di espressione concentrata e seccata, come se dicesse: - che cos'è questo? Non dirmelo. Lo conosco benissimo, ma sul momento non riesco a individuarlo-."

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑